giovedì, agosto 15, 2013

Degrado alla Reggia

Che dispiacere vedere la Reggia di Caserta morire, anno dopo anno, per incuria e incapacità! Mentre amministrazioni locali, soprintendenze e ministeri si lanciano vuote accuse in un continuo gioco allo scaricabarile, la facciata se ne cade a pezzi, le statue di marmo del parco vengono avvolte dai rovi, sui muri campeggiano scritte e scarabocchi che nessuno si preoccupa di ripulire e ovunque spadroneggiano i venditori ambulanti e abusivi d'ogni genere (a proposito, che fine hanno fatto le navette che percorrevano i viali del parco? A chi giova che i turisti paghino 50 euro di giro in carrozza per evitare la fatica a piedi?). Persino il mega parcheggio sotterraneo praticamente nuovo di zecca versa in uno stato di degrado e fatiscenza imbarazzante: un solo ascensore funzionante, per il resto rampe mobili e tapis roulant fuori servizio. Come spiegare il fatto che ci siano solo due casse aperte nella settimana di ferragosto per un sito del genere, che per altro conta almeno 150 dipendenti? E come commentare il fatto che da quest'anno non esiste più il biglietto ridotto per visitare solamente il parco, cosicché una passeggiata tra viali e vasche settecentesche costa la regale cifra di quasi 13,80 euro a testa? Sarà per tutto questo che mia cugina, una casertana DOC, che alla reggia dovrebbe tenerci come ad un torinese la Mole o ad un milanese il Duomo con la sua madonnina, al rientro da quella che per me è una "gita" tradizionale mi ha chiesto: ma che ci sei andato a fare? Ci sono rimasto... Un monumento del genere altrove probabilmente farebbe la fortuna di tutto un territorio, eppure la realtà triste è che Caserta affoga nella miseria, ultima fra le province d'Italia e la Reggia perde costantemente turisti e appeal da ormai quindici anni: presenze più che dimezzate, incassi ridicoli e prospettive di uscire presto dalla top ten dei monumenti più visitati d'Italia..
Scusate lo sfogo, buon Ferragosto a tutti!!!

Nessun commento: