venerdì, novembre 29, 2013

La Lotus di quand'ero bambino


Ruspando in uno scatolone di vecchi giocattoli che da anni e anni giaceva in un recondito angolo della cantina, mia madre ha ritrovato una macchinina alla quale da bambino ero molto affezionato. Si tratta di un modellino di  Lotus (la mitica "49") da F1, alimentata via cavo da una dinamo: facendo girare la manovella in senso orario o antiorario, si produce energia elettrica che fa marciare la macchinina in avanti oppure indietro. Meravigliosa tecnologia tedesca Schuco! Per l'epoca, parlo del 1980 o giu' di li', doveva essere davvero speciale... E poi robusta, resistente, duratura! Tant'e' che oggi - fatta una rapida revisione ai contatti elettrici (grazie Stefano, tu si' che sei un vero artista del faidate!) - ho potuto rimetterla per la prima volta in funzione presso i corridoi del Village: come se i trent'anni trascorsi tra polvere e oblio non l'avessero minimamente scalfita. Peraltro, curiosando su Internet ho pure scoperto che il cimelio col tempo ha pure acquisito un discreto valore commerciale: i collezionisti del genere "vintage toys" se lo scambiano su ebay per non meno di 200 dollari...

Pietrolino giocaci quanto vuoi ma senza fare danni, che poi mamma Manu te la conserva per quando verra' il tuo momento di rispolverla tra lo stupore generale dei colleghi dell'ufficio... :-)

Nessun commento: