mercoledì, marzo 23, 2011

Caravaggio International (pota!)


Andrea Previtali, Giovanni Busi detto il Cariani, Giovan Battista Moroni, Jacopo Negretti detto Palma il Vecchio, Simone Peterzano, Bernardo Zenale, Evaristo Baschenis (il preferito di mio suocero, ripreso nel mitico cartellone "oggi sposi"), Vittore Ghislandi detto Fra Galgario. Tutti grandi pittori bergamaschi del passato che potete ammirare tanto all'Accademia Carrara di Bergamo, quanto a Milano, nella maestosa cornice della Pinacoteca di Brera (in foto). Ma il piu' grande, il piu' noto, il piu' affascinante di tutti e' quel Michelangelo Merisi detto il Caravaggio, al quale da oggi e' ufficialmente intitolato l'areoporto di Orio al Serio: "Caravaggio International Airport Bergamo Orio al Serio".

Indubbiamente, questa notizia ha il sapore della beffa (o della rivincita, a seconda di come la si guarda): Bergamo, per una volta, si muove agile e compatta e "ruba" a Milano, in particolare al sindaco Moratti, l'idea di legare il nome del grande artista ad uno scalo aeroportuale. Sarebbe stato, infatti, davvero intollerabile per Bergamo assistere alla consacrazione di un binomio come Malpensa-Caravaggio, dal momento che non solo la citta' non accoglie le spoglie del maestro ne' ospita alcuna delle sue opere (a differenza di Milano, Cremona, Modena, Firenze, Prato, Roma, Napoli, Palermo, Siracusa, Messina e grandi musei di mezzo mondo), ma si e' recentemente pure vista "scippare" dei suoi natali. E da chi, se non dagli odiati rivali meneghini?

Pare, infine, che il Comune preferisse intitolare l'areoporto a Gaetano Donizetti, le cui arie sono oggi cantate nei teatri di tutto il mondo; tuttavia, in quel caso avremmo potuto innescare una "guerra del nome" niente meno che con Napoli, dal momento che il compositore bergamasco ha prodotto la maggior parte (e probabilmente anche il meglio) delle sue opere proprio nella citta' partenopea, tanto che nel 1871 Verdi lo defini' il piu' napoletano tra i musicisti. Qualcuno si ricorda che nel 1997 Napoli rivaleggio' con Bergamo per i festeggiamenti del bicentenario donizzettiano?

Morale: il prossimo aeroporto di BG - per andare sul sicuro - lo intitoliamo a Papa Roncalli! E guai se qualcuno a Roma alza un sopracciglio! :-)

Nessun commento: