lunedì, aprile 27, 2009

Bergamo, attaccati al Tram!

Ecco l’oggetto dei desideri che questo weekend ha fatto impazzire i bergamaschi: il tram! Corse gratuite prese d’assalto, nonostante il tempo incerto, in questa due giorni di inaugurazione della nuova tramvia che collega Bergamo con la Val Seriana (per ora capolinea ad Alzano Lombardo, piu’ avanti ad Albino). Presto per dire se e come funzionera’, viste le varie incognite (prezzo del biglietto, non proprio economico, velocita’ e tempi di percorrenza in mezzo al traffico urbano, mancanza di parcheggi di interscambio presso alcune stazioni, raccordi con gli orari Trenitalia da/per Milano, etc…). Naturalmente, noi facciamo il tifo per la TEB, rinata dopo quasi 50 anni di incondizionato e scellerato amore per l’asfalto:

Bergamo, attaccati al Tram!!!

domenica, aprile 26, 2009

Sesta (e ultima) trasferta a Stoccolma

Trasferta numero sei a Stoccolma: sara' stata veramente l'ultima? Probabilmente si, il progetto e' ormai in piena fase esecutiva e si inizia ad intravedere la fine di questa estenuante maratona lavorativa. Lo si capisce anche dall'umore degli svedesi, finalmente piu' rilassati e ben disposti a farci su una risata, a tratti persino autoironici in merito all'eccesso di formalismo e alla rigidita' burocratica con cui affrontano gli affari. Ormai il grosso e' fatto, i problemi e le incomprensioni sono alle spalle, si tratta solo chiudere la partita facendo attenzione a non commettere stupidi errori.

E ora che le cose cominciano a girare nel verso giusto, mi chiedo per quale motivo finisce sempre che quanto piu' sofferta e' stata un'esperienza tanto piu' s'impara davvero qualcosa di come gira il mondo...

sabato, aprile 18, 2009

Forza Daragi!

Dedico un mini-post alle vicende del Daragi, un locale dietro casa che non abbiamo frequentato molto, ma che tuttavia ci ha fatto amare di piu' il nostro quartiere. Sempre pieno di gente allegra e festosa, soprattutto giovani: e' stato un piacere anche il solo passarci accanto tutte le sere.

La magistratura lo ha posto sotto sequestro pochi giorni fa, a seguito di una denuncia sporta per disturbo della quiete pubblica. Da allora e' cominciata la protesta pacifica, ma decisa, della titolare del locale. Forza Daria! Resisti. Con te, diciamo no ad una citta' cha la sera vuole solo dormire.

martedì, aprile 14, 2009

"...Escluse Puglia e Campania"

Cercavo un furgone a noleggio, per via del trasloco ormai imminente, e mi stavo leggendo le condizioni di noleggio e i costi dei servizi supplementari, quando m'e' caduto l'occhio su questo THW = Esonero di Responsabilita' per Furto. Servizio vendibile su tutto il territorio nazionale ad eccezione di Puglia e Campania. Eh eh... Cari pugliesi e campani, mica vi si puo' esonerare, a voi, per soli 14,4 euro al giorno! Ci mancherebbe.

Ma quanti ne rubano?!?

martedì, aprile 07, 2009

Piano Geithner, stimoli peggiori di quelli che ci hanno portato al caos attuale

Mentre in Italia di questa crisi si discute poco e male e si osanna Obama per ogni cosa che dice (per carita', come si fa a non provare simpatia per un personaggio dotato di tanto carisma?), ecco cosa ha scritto J. Stiglitz, nobel per l'economia nel 2001 e autore de "I ruggenti anni Novanta" (un libro di cui vi ho gia' parlato e che vi consiglio) sul NYT non piu' di tre giorni fa:

"Il piano Geithner? Trattasi di stimoli all'economia americana peggiori di quelli che ci hanno portato al caos attuale".

Mi tremano ancora le gambe!

La regola d'oro del powerpoint

Lo so, arrivo in ritardo (quei tre anni abbondanti...), ma meglio tardi che mai. Stasera dedico un post alla regola d'oro delle presentazioni powerpoint ("la regola del 10/20/30") del geniale Guy Kawaski, perche' e' veramente una perla. L'avessi conosciuta prima...

Caratteristiche di una presentazione powerpoint efficace:
  • 10 slide in tutto. Nessuno puo' seguire piu' di dieci aspetti alla volta.
  • 20 minuti in tutto per esporle. Nessuno vi concedera' realmente tutta la sua attenzione per piu' di questo lasso di tempo. E poi bisogna anche tenere presente che si inizia sempre in ritardo, ci sara' immancabilmente chi deve uscire prima, bisogna conteggiare i tempi tecnici per collegare il proiettore (che non funziona mai al primo colpo). Infine, bisogna prevedere il giusto spazio per la discussione. Mai sbrodolare, quindi, o in un modo o nell'altro la gente non vi seguira'.
  • 30, come la grandezza minima del font per il testo (in alternativa, prendere l'eta' della persona piu' anziana che ascoltera' la presentazione e dividere per due: quello e' il font minimo da utilizzare). Il segreto e' conoscere bene quello che si sta presentando ed esprimerlo per concetti semplici e chiari. Poche parole ben spiegate valgono piu' di mille scritte che la gente si affannera' a leggere mentre voi starete parlando, inascoltati, a vuoto.
Fatene tesoro.

PS: Come sempre, grazie al mio pusher preferito di saggezza 2.0 Luigi Centenaro!