giovedì, gennaio 29, 2009

Trasferta a Stoccolma - atto V

Gli svedesi e gli italiani. L'organizzazione e l'improvvisazione. La progettualita' e la fantasia (tanta fantasia...). Due apparati burocratici molto diversi messi pericolosamente a confronto. Ah, non ci scherzate sopra, non prendetela sotto gamba: se non sapete giocare alle regole degli svedesi e' meglio che non giocarchiate proprio. Vi fate solo male, ci s'impaluda.

Trasferta a Stoccolma numero cinque. L'unica immagine di cui mi voglio ricordare e' quella dell'aereoporto.