mercoledì, agosto 20, 2008

Flash di una estate

Gli interminabili scambi a Beach Volley sulle spiagge di Marina di Massa. Torno dai compagni della Global Italy United piu’ allenato che mai.

Le panzanelle fritte della Sagra di Altagnana. Non fate come noi: andateci per cena e non dopo cena, c'e' da star male.

Vedere la luce dopo aver attraversato strette, silenzione e buie gallerie dalle arcate “gotiche” sulla strada per le cave di Fantiscritti. Mozzafiato.

Il concerto omaggio a Puccini nella chiesa di Sanata Maria Assunta di Stazzema. Quando la lirica unisce (presenti in sala una coppia di benefattori tedeschi, che hanno contribuito a lavori di restauro, nell'ambito di un progetto di riconciliazione storica dopo la strage di Sant'Anna).

La medusa di Caravaggio. Ipnotizza, impressiona, affascina. Pagherei l’ingresso agli Uffizi e rifarei la coda di tre ore anche se dovessi vedere solo quella.Chiaramente, l'obolo di ventidue euro per il parcheggio di Santa Maria Novella e' stato un po' piu' fastidioso; decisamente, se vi capita, andate in treno.
 
Le statuette da presepe di San Gregorio Armeno a Napoli. Non posso scordare il pastorello che “taglia ‘a capa a Bossi". Creativita' napoletana... :-) 

Le gite alla scoperta delle abbazie, dei comuni antichi e delle aree naturalistiche protette tra nord della Campania e basso Lazio. Il Circeo, anzitutto, una meraviglia assoluta, che meriterebbe una vacanza a parte. Il panorama su mare e monti che si gode dal Santuario della Madonna della Civita, a Fondi (la vista e i colori al tramonto sono spettacolari, un assaggio in foto). I castagneti tutt'intorno al Santuario di Santa Maria dei Lattani a Roccamonfina..

Infine, la quiete assoluta della meravigliosa Abbazia di Fossanova. Andateci poco prima dell’ora di pranzo per gustarvi anche l’atmosfera che crea la luce che cade sull’altare.


sabato, agosto 02, 2008

L'estate? Corre su Facebook

L'estate? Corre su Facebook. Parola di blogger in vacanza, che non perde occasione per guardarsi attorno, osservare come gira il mondo e pubblicarci sopra un post. Anche dal mare (nota: foto scattata dal nuovo pontile di Marina di Pietrasanta). Leggete e ditemi se queste cose capitano solo a me, o se i social media sono qualcosa di vivo e reale anche per voi.

Pettegolezzo sotto l'ombrellone dell'Asciutti da parte di un amico: "Pare che, dopo averlo lasciato, abbia aggiornato il suo mood per ben due volte: da impegnata a single e poi, subito dopo, da single a impegnata!". Ahia...

Curiosita' morbosa da parte di un altro amico, ormai ex della ragazza in questione: "Ah, quindi anche lei, ora, ha un account su Facebook? Non lo sapevo... E, dimmi, ti ricordi per caso quale stato abbia indicato sotto la voce 'relazioni'???". Ancora quel maledetto mood di Facebook!

Per due giorni, batto le solite spiagge in cerca di Billy. Sono sicuro di trovarlo, perche' sapevo che sarebbe venuto al mare per il weekend. Invece, nessuna traccia. Provo a mandargli, quindi, un messaggio su Facebook. Alle cinque del pomeriggio successivo riesco finalmente a pescarlo: se ne sta in chat su Facebook dall'unico Internet Point del centro di Marina di Massa, gremitissimo per altro di gente intenta a fare la stessa cosa. PS: Quando ho raccontato questa storia, la mia amica Laura sapeva gia' tutto. Aveva letto il mio messaggio su Facebook per e prima di Billy.

Non piu' tardi di dieci giorni fa, ricevo notizie da una mia vecchia fiamma messicana, rintracciata grazie a Facebook. Si e' sposata, ha due bellissimi bambini con il musetto alla speedy gonzales e gli occhi ladri della mamma. La galleria fotografica ora appare ristretta a pochi amici "intimi". Mi sembra giusto, del resto da allora non ci eravamo scambiati neppure una cartolina!

Curiosamente, pochi giorni dopo questo fatto, sono stato rintracciato da un'altra mia vecchia fiamma (eh! Una volta avevo una vita sentimentale piuttosto attiva! :-)), conosciuta proprio qui, al mare, in un'estate di tanti anni fa. I suoi avevano affittato l'appartamento accanto al nostro per un intero mese. Il giorno della partenza, l'addio fu lacrimoso... Anche lei s'e' sposata e ha due bambini. Linkedin e' avaro di altri dettagli.

Passano gli anni e passano le mode. Gli unici che non cambiano mai sono quelle due meraviglie di Vittorio & Ilaria: ogni volta che li incontro, qui al mare, mi parlano di grandi cene a base di pesce e vino. Beata goliardia, di questa su Facebook non ne sentirete mai il profumo!