sabato, giugno 09, 2007

A che punto siamo con la Ciclostazione?

A Febbraio vi avevo parlato della Ciclostazione a Bergamo, ricordate? Secondo le previsioni, forse un pò troppo ottimistiche degli ideatori, il progetto doveva diventare realtà entro l'estate. Bè, l'estate è alle porte: a che punto siamo?

Il progetto è stato regolarmente presentato al Ministero, con tutte le lettere di accompagnamento del caso (tra cui quella del CPB), ma i tempi sembrano essere alquanto incerti: a metà maggio il Ministero ha comunicato che pervenute 3000 domande in totale e che le commissioni insediate dovrebbero riuscire a vagliarle tutte e dare i risultati entro la fine dell'anno. Dovrebbero, ma probabilmente non vedremo nulla di pronto prima della prossima estate 2008. I soliti tempi biblici della burocrazia.

Intanto, giovedì il piazzale della stazione di Bergamo è finito sui giornali per la questione dei barboni che l'hanno invasa negli ultimi tempi. Le tettoie del parcheggio delle biciclette, in particolare, sono diventate rifugio per decine di sbandati ed extra comunitari, con tutto il degrado che ne è conseguito: cartoni, panni, scarpe, coperte, sacchi e bottiglie sparse alla rinfusa hanno preso via via il posto delle bicilette. Molti ciclo-ferro-pendolari hanno cercato posto altrove, altri - dopo settimane di convivenza forzata, stufi della situazione - hanno deciso di segnalare la situazione a Sindaco e Carabinieri. Finalmente ieri le tettoie apparivano sgombre.

Vediamo quanto durerà ;-)

1 commento:

Dino & Manu ha detto...

Ovviamente non è durata niente. Stasera il bivacco imperava nuovamente sotto una buona parte delle tettoie del parcheggio biciclette. Ho contato almeno una ventina di persone, a cui non mi resta che augurare - vista l'ora - una buona notte.

Certo che qui non sono i soli a dormire...