lunedì, giugno 18, 2007

21 Giugno: la calda estate dei pendolari


21 Giugno, estate. Anzi CALDA estate, per i pendolari bergamaschi che - a pochi giorni dal fatidico incontro con i Parlamentari eletti in provincia - danno notizia addirittura di un locomotore in fiamme a Montello. Allego foto prontamente scattata da un collega del Comitato, con tanto di pompieri in azione ...E per forza! Nei giorni scorsi non è forse apparso un articolo su l'Eco che denunciava la mancanza di estintori in carrozza?

Ahiaiai! Se ne vedono delle belle! Intanto, dopo la proficua riunione interna del CPB del 14 nel mio salotto ;-), fervono i preparativi per la serata di Giovedì. I nostri fantastici relatori hanno steso le bozze dei loro interventi e anche il comunicato stampa direi che è ormai pronto. Il prologo, molto suggestivo, recita così:

Nel Luglio 2005 veniva inaugurato il raddoppio della linea Bergamo–Treviglio. Il mese prossimo, Luglio 2007, verrà completato il quadruplicamento della linea Treviglio–Milano ed entreranno in esercizio due nuovi binari, riservati al traffico veloce. Ma i pendolari bergamaschi non avranno nessun beneficio, perchè i binari della linea di Bergamo NON SARANNO COLLEGATI ai binari della linea veloce...

E qui ci starebbe bene, una chiamata alle armi! Bè, più o meno... Domani scatterà l'ora x per la diffusione dell'invito a partecipare all'incontro, esteso a tutta la cittadinanza: speriamo che accorra numerosa (quando mai!), sostenendo così l'azione del Comitato. Del resto, non capita tutti i giorni di aver tanti ospiti VIPs, come il gruppo di Parlamentari di maggioranza e opposizione, diversi tra Consiglieri regionali, provinciali e comunali e con tutta probabilità anche Sindaco e Prefetto. Tutti invitati, ovviamente, a prendere coscienza della fame di infrastrutture che si patisce da queste parti. Naturalmente, chiederemo impegni concreti (€€€) a sostegno delle questioni che ci stanno più a cuore: dalla riqualificazione della linea Bergamo – Milano via Carnate al raddoppio della linea Bergamo – Brescia, dall'acquisto del nuovo materiale rotabile alla realizzazione del famoso SALTO DEL MONTONE...

Al lavoro, dunque! Se siamo bravi [e fortunati], potremmo veder maturare qualche frutto di queste battaglie estive sotto l'Albero... di Natale. Chissà che Santa Lucia non ci porti in dono un orario un pò decente, qualche treno diretto e veloce...

Solo sogni? ;-)

Technorati Tags: ,,

2 commenti:

fable ha detto...

I treni veloci risparmiano appena sei minuti percorrendo i due nuovi binari...se calcoli che molti dei regionali hanno velocità massima di 140km/h, l'opera sarebbe inutile. Piuttosto, curare la manutenzione dei mezzi ordinari perchè non si fermino un giorno si e un giorno no per strada...vedi anche http://www.fable.it/public/wordpress/2007/07/08/tre-ore-per-114km-rimini-bologna-dinferno-con-i-treni/

Dino & Manu ha detto...

La manutenzione è importante, è chiaro. Ma non sono d'accordo sul fatto che in ballo ci siano appena 6 minuti. I treni Bergamo-Milano, come minimo, fanno 3 fermate prima di arrivare a Milano Lambrate, inoltre viaggiano su una linea strutturalmente lenta. Se isituissero almeno un diretto senza fermate intermedie (Bergamo è la prima delle grandi città capoluogo lombarde a non avere un collegamento diretto!!!) - e una volta attivato il Salto del Montone - i tempi di percorrenza potrebbero scendere anche di 25 minuti, dimezzandosi!!! Un risparmio di tempo incredibile, se pensi ad un anno di viaggi a/r.

Sarebbe una vera rivoluzione, ma forse la vedranno solo i miei nipotini... :-))