venerdì, giugno 22, 2007

Audi painted by Britto


Abbasso la sobrietà: questa è vernice d'autore! By Britto, naturalmente! Probabilmente le pennellate del maestro vi costerebbero più dell'auto che ci sta sotto, ma vuoi mettere con l'emozione della prima girata di sabato pomeriggio per le vie più trafficate della tua città? Occhio a tamponamenti e grattate, però: anche il carrozziere più volenteroso vi sarebbe poco d'aiuto...

Grazie come sempre ad Andres per il puntuale aggiornamento!

Technorati Tags: ,

lunedì, giugno 18, 2007

21 Giugno: la calda estate dei pendolari


21 Giugno, estate. Anzi CALDA estate, per i pendolari bergamaschi che - a pochi giorni dal fatidico incontro con i Parlamentari eletti in provincia - danno notizia addirittura di un locomotore in fiamme a Montello. Allego foto prontamente scattata da un collega del Comitato, con tanto di pompieri in azione ...E per forza! Nei giorni scorsi non è forse apparso un articolo su l'Eco che denunciava la mancanza di estintori in carrozza?

Ahiaiai! Se ne vedono delle belle! Intanto, dopo la proficua riunione interna del CPB del 14 nel mio salotto ;-), fervono i preparativi per la serata di Giovedì. I nostri fantastici relatori hanno steso le bozze dei loro interventi e anche il comunicato stampa direi che è ormai pronto. Il prologo, molto suggestivo, recita così:

Nel Luglio 2005 veniva inaugurato il raddoppio della linea Bergamo–Treviglio. Il mese prossimo, Luglio 2007, verrà completato il quadruplicamento della linea Treviglio–Milano ed entreranno in esercizio due nuovi binari, riservati al traffico veloce. Ma i pendolari bergamaschi non avranno nessun beneficio, perchè i binari della linea di Bergamo NON SARANNO COLLEGATI ai binari della linea veloce...

E qui ci starebbe bene, una chiamata alle armi! Bè, più o meno... Domani scatterà l'ora x per la diffusione dell'invito a partecipare all'incontro, esteso a tutta la cittadinanza: speriamo che accorra numerosa (quando mai!), sostenendo così l'azione del Comitato. Del resto, non capita tutti i giorni di aver tanti ospiti VIPs, come il gruppo di Parlamentari di maggioranza e opposizione, diversi tra Consiglieri regionali, provinciali e comunali e con tutta probabilità anche Sindaco e Prefetto. Tutti invitati, ovviamente, a prendere coscienza della fame di infrastrutture che si patisce da queste parti. Naturalmente, chiederemo impegni concreti (€€€) a sostegno delle questioni che ci stanno più a cuore: dalla riqualificazione della linea Bergamo – Milano via Carnate al raddoppio della linea Bergamo – Brescia, dall'acquisto del nuovo materiale rotabile alla realizzazione del famoso SALTO DEL MONTONE...

Al lavoro, dunque! Se siamo bravi [e fortunati], potremmo veder maturare qualche frutto di queste battaglie estive sotto l'Albero... di Natale. Chissà che Santa Lucia non ci porti in dono un orario un pò decente, qualche treno diretto e veloce...

Solo sogni? ;-)

Technorati Tags: ,,

sabato, giugno 16, 2007

La mia banca...

Non bastava il fatto che oggi era il termine per il pagamento dell'IRPEF. Ci si doveva mettere pure la banca, per colpa della quale mi tocca pagare la mora. Che nervoso! Questa faccenda mi ha suscitato le considerazioni che ho riassunto qui sotto. Vi prego di aggiungete anche le vostre nella sezione dei commenti: le più belle saranno prontamente pubblicate in prima pagina.
  • La mia banca mi ha regalato un cellulare, ma quando chiamo non risponde mai nessuno
  • La mia banca scrive delle email che non tutti riescono ad imitare
  • La mia banca ha il numero verde, io c'ho il conto in rosso
  • La mia banca mi da la carta gratis solo se spendo una cifra
  • La mia banca mi da il conto gratis se rispetto trencentoquattordici condizioni
  • La mia banca c'ha un sito troppo sicuro ma non mi cambia mai la password
  • La mia banca fa parte di un gruppo di banche che non accettano i miei assegni
  • Con la mia banca faccio i pagamenti in realtime ma per incassare ci vogliono giorni
  • La mia banca ha gli sportelli virtuali, ma i soldi che mi spilla sono reali
  • Nella mia banca lavorano solo consulenti: sarà, ma a me sembrano tutti impiegati
  • La mia banca è molto affidabile, ma perche' invece io non merito fiducia?
  • La mia banca è molto trasparente: certi balzelli manco li vedo!
  • La mia banca mi concede um mutuo se io gli concedo la mia casa
  • La mia banca fa patti chiari, però alle condizioni che vuole lei
Technorati Tags:

Technorati Tags

I post di GIGI su AdSense, AdWords, SEO, Technorati etc... mi hanno proprio incuriosito. Come rimanere indefferenti, del resto, quando si apprende che il brillante "architetto" è alle prese con una sfida al limite dell'incredibile come quella di riuscire a far lavorare il proprio Blog al posto suo?
Vi ricordate? Avevo già affrontato questo argomento in un posto dedicato a Javier Penalva e alla fortunata storia dei sui blog informatici. Ma qui si va oltre: la chimera è quella di crearsi una rendita perpetua, che frutta anche mentre si dorme o si gioca a Golf. Come? Semplice, scommette il nostro uomo di Cernusc! Basta aprire la porta del proprio Blog alla PUBBLICITA' (che è l'anima del commercio, ma... non sarà anche la morte dell'anima? Vabbè questo è un discorso che farò un'altra volta...). E allora via alle affiliazioni, alle ottimizzazioni per risultare primo sui motori di ricerca, ai Tag intelligenti... Il tutto eseguito in modo scientifico, guidato dal consiglio esperto dei guru riconosciuti di questo campo: se c'è una cosa che mi piace di Gigi è che lui legge, legge, legge... Non improvvisa mai niente: bravo!

Quanto a me voglio fare un esperimento: aggiungere i Tag di Technorati ai miei post e misurare con ShinyStat quanti click in più porta sul blog questo genere di accorgimenti. Misurare. Meditare. Monetizzare?

Si vedrà. Magari quando avrò realizzato il mio primo libro o il mio primo film! ;-)))))))

Technorati Tags: , ,

venerdì, giugno 15, 2007

Toothless Dooca

Si sa, i nostri blog sono da tempo gemellati... Dedicato al Dooca e alla sua ultima disavventura.

A me m'ha sempre colpito questa faccenda dei denti. Stanno su per anni, poi senza che accada nulla, ma nulla dico, Conte, giù, cadono. Stanno lì attaccati alle gengive, nessuno gli fa niente, ma loro a un certopunto, Conte, cadono giù, come sassi. Nel silenzio più assoluto, con tutto immobile intorno, non una carie che li buchi, e loro, Conte. Non c'é una ragione. Perché proprio in quell'istante? Non si sa. Conte. Cos'é che succede a una gengiva per farlo decidere che non ne può più? C'ha un'anima, anche lei, poveretta? Prende delle decisioni? Ne ha discusso a lungo col dente, erano incerti sul da farsi, ne parlavano tutte le sere, da anni, poi hanno deciso una data, un'ora, un minuto, un istante, è quello, Conte. O lo sapevano già dall'inizio, i due, era già tutto combinato, guarda io mollo tutto tra sette anni, per me va bene, okay allora intesi per il 14 giugno 2007, okay, verso le sei, facciamo sei meno un quarto, d'accordo, allora buonanotte, 'notte. Sette anni dopo, 14 giugno 2007, sei meno un quarto, Conte. Non si capisce. E' una di quelle cose che è meglio che non ci pensi, se no ci esci matto. Quando cade un dente. Quando ti svegli un mattino, e non la ami più. Quando apri il giornale e leggi che è scoppiata la guerra. Quando vedi un treno e pensi io devo andarmene da qui. Quando ti guardi allo specchio e ti accorgi che sei vecchio. quando, in mezzo alla 402, il Veliero alzò lo sguardo dal monitor del pc e mi disse: "Nella 402, fra tre giorni, io ci entrerò come Alfiere".
Ci rimasi secco.
Conte.

Tratto e riarrangiato da "Novecento", di Alessandro Baricco

Technorati Tags: ,

martedì, giugno 12, 2007

L'Alfiere [di Gianni]

[Libera parafrasi della definizione di Alfiere che ho trovato su Wikipedia. Chi deve intendere intenda]

L'Alfiere è un pezzo nel gioco degli scacchi. Ogni giocatore comincia la partita con due Alfieri. Uno si trova come posizione iniziale a sinistra della Donna (il ruffiano) e l'altro a destra del Re (il lecchino). Strada facendo può capitare di perdere uno o entrambi gli Alfieri [...].

L'alfiere può muoversi in lungo e in largo lungo una linea diagonale, veleggiando in un verso o nell'altro: l'unica limitazione è che non può scavalcare alcun pezzo. Neppure un Pedone (figuriamoci il Re).

Essendo legato ad un solo colore, l'Alfiere ha accesso solo ad una metà della scacchiera, ed è pertanto considerato più debole di una Torre, la quale può muoversi su tutte le caselle. Si assume pertanto che una Torre valga un Alfiere più due pedoni, quindi quanto un intero team di progetto (regola altrimenti nota al popolo come: chi fa da sè fa per tre).

Un Alfiere vale quanto un Cavallo? Certamente e anche di più: a fine partita, il suo peso cresce con il diminuire dei pezzi sulla scacchiera e con l'aumentare della sua libertà di movimento. D'atro canto Un Alfiere che è impedito nei suoi movimenti da Pedoni amici viene spesso chiamato dispregiativamente Pedone lungo o Alfiere cattivo o più artificiosamente Project Manager. Un alfiere impedito nei suoi movimenti dalla compresenza del Re è prassi. Un Alfiere impedito pure.

L'alfiere può catturare pezzi avversari incrociandoli lungo la diagonale di movimento e occupandone il posto. Le mosse dell'Alfiere spesso implicano il sacrificio di uno o più Pedoni. Il successo di tali mosse vengono ascritto al Re. Le perdite, ovviamente, all'Alfiere.

Nei finali di partita, se le Donne sono ancora sulla scacchiera, la presenza di Alfieri di colori opposti rende il gioco meno a rischio di patta. Se l'Alfiene rimane solo con una Donna è alto il rischio che ci provi.

In bocca al lupo Velierone!!! ;-)))

Technorati Tags: , ,

lunedì, giugno 11, 2007

Miss M va in pensione

Complimenti! Guardate bene: è così che si sorride quando si può dire la parola "basta" dopo ben 35 anni di fatiche!!!

...E mò chi li vede più a questi due... ;-)))

Technorati Tags:

sabato, giugno 09, 2007

Aggiornamenti dal fronte pendolare

...E dopo il post dedicato alla ciclostazione, qualche aggiornamento sulle battaglie pendolari del CPB.

Purtroppo, da qualche tempo dal "fronte" giungono quasi solo brutte notizie. E dov'è la novità, direte giustamente voi. L'incontro che abbiamo avuto a metà maggio con l'Assessore regionale alle Infrastrutture (Cattaneo), ad esempio, ha prodotto i seguenti esiti:

Salto del Montone
- La Regione non ha comunque soldi per finanziare l'opera;
- RFI si dichiara contraria alla sua realizzazione, perchè ritiene più che sufficiente l'attraversamento "a raso" sui binari attuali;
- Se pure si decidesse di procedere, tra progettazione e realizzazione passerebbero non meno di 5 anni! Prima del 2012 non se ne fa nulla.

Linea Bergamo-Brescia
- la Regione non prevede investimenti per la riqualificazione - selettiva o non - della tratta poiché non la considera prioritaria (con buona pace di chi abita tra Seriate e Palazzolo).

Linea Bergamo-Milano via Carnate
- anche qui la Regione non prevede investimenti perchè si ritiene che il famoso e ponte di ferro di Paderno (o ponte San Michele) vanificherebbe ogni intervento di ammodernamento. E dedicare un nuovo ponte a San Francesco, no eh?

Orari 2008
- dopo aver atteso per ben 6 anni (ma è almeno trent'anni che la gente chiedeva queste operte) la realizzazione prima del raddoppio BG-Treviglio e poi del quadruplicamento Treviglio-Pioltello (la tratta Pioltello-Lambrate è entrata in funzione nel 2002), tutta la partita si giocherà in autunno, quando verranno decisi i nuovi orari che dal 2008 in avanti determineranno velocità e frequenza dei collegamenti da/per Milano per milioni di persone. La Rivoluzione pendolare. Per ora la Regione ha solamente accettato il principio che a quel tavolo vengano ascoltate le richieste dei vari comitati, ma non per questo sembra disposta a farci sconti o concessioni. La proposta sul piatto per ora è quella di convogli da/per Milano via Treviglio ogni 30 minuti (qualocosa di meno nelle ore di punta), mentre i tempi di percorrenza si attesterebbero sui 45 minuti. Una proposta chiaramente INACCETTABILE: già oggi abbiamo treni ogni 25 minuti, e che arrivano a destinazione in 46/49 minuti.

...E in attesa della Rivoluzione, qualcosa è già cambiato. Con l'entrata in funzione del quadruplicamento, Trenitalia ha varato il nuovo orario estivo che ha riservato diverse buone sorprese un pò per tutti. Brescia ad esempio avrà un treno in più alla mattina per Milano, con arrivo in Centrale in circa un'ora. Sorridono anche Como, Lecco e Varese, che disporranno di nuovi collegamenti verso i loro hinterland. La Brianza addirittura può esultare, vista la miriade di nuovi collegamenti tra Seregno e Milano San Cristoforo. Per Bergamo, manco a dirlo, solo briciole: giusto un collegamento per il rientro da Milano prolungato fino a Palazzolo.

Le premesse ci sono tutte: sarà un autunno mooolto caldo!

Technorati Tags: , ,

A che punto siamo con la Ciclostazione?

A Febbraio vi avevo parlato della Ciclostazione a Bergamo, ricordate? Secondo le previsioni, forse un pò troppo ottimistiche degli ideatori, il progetto doveva diventare realtà entro l'estate. Bè, l'estate è alle porte: a che punto siamo?

Il progetto è stato regolarmente presentato al Ministero, con tutte le lettere di accompagnamento del caso (tra cui quella del CPB), ma i tempi sembrano essere alquanto incerti: a metà maggio il Ministero ha comunicato che pervenute 3000 domande in totale e che le commissioni insediate dovrebbero riuscire a vagliarle tutte e dare i risultati entro la fine dell'anno. Dovrebbero, ma probabilmente non vedremo nulla di pronto prima della prossima estate 2008. I soliti tempi biblici della burocrazia.

Intanto, giovedì il piazzale della stazione di Bergamo è finito sui giornali per la questione dei barboni che l'hanno invasa negli ultimi tempi. Le tettoie del parcheggio delle biciclette, in particolare, sono diventate rifugio per decine di sbandati ed extra comunitari, con tutto il degrado che ne è conseguito: cartoni, panni, scarpe, coperte, sacchi e bottiglie sparse alla rinfusa hanno preso via via il posto delle bicilette. Molti ciclo-ferro-pendolari hanno cercato posto altrove, altri - dopo settimane di convivenza forzata, stufi della situazione - hanno deciso di segnalare la situazione a Sindaco e Carabinieri. Finalmente ieri le tettoie apparivano sgombre.

Vediamo quanto durerà ;-)

martedì, giugno 05, 2007

Com'è andato il corso di formazione?

Al corso di meeting skills insegnano a gestire le obiezioni poste da gente che ha intenzioni "distruttive": fare domande aperte, riformulare l'obiezione per chiarire la situazione, legittimare il sentimento percepito, rispondere puntualmente all'obiezione, verificare che il punto sia chiuso... Sarà. Ma quando qualcuno mi attacca con ferocia, mi sale subito il sangue alla testa e reagisco nell'unico modo possibile: alla "siciliana" ('mo questo lo sparo!).

Vabbè, speriamo nel prossimo corso.