giovedì, luglio 27, 2006

Potenza di Internet!!!

Ma lo sapevate che se avete anche solo lo straccio di una sitarello web potete verificare quanti accessi ci sono stati, da quale paese proviene il visitatore, quante pagine ha visto, etc... etc... il tutto gratis, grazie a potenti strumenti di controllo messi a disposizione da mamma-Rete???

Ma che ve lo dico a fà?!? Certo che lo sapete, perchè voi squali della rete navigate tutto il giorno in Internet (invece di lavorare) come o più di me, quindi... Ma per quelli che ancora non si erano fatti venire questo prurito consiglio vivamente ShinyStat. L'ho appena attivato e mi sembra davvero molto semplice da utilizzare e ben fatto.

Cliccate, cliccate, che voglio veder salire quelle simpatiche colonnine... ;-)))

martedì, luglio 25, 2006

Un indulto alla nostra pazienza...

Con tutti i problemi veramente urgenti che ci sono in Italia, il parlamento di che discute? Stando a sentire Bertinotti, di una questione che è "priorità assoluta, da affrontare entro l’estate". E di che mai starà parlando? Deficit-bassa crescita-debito pubblico? Energia e ambiente? Sanità? Pensioni... Noooo, siete fuori strada. In Parlamento, queste sono considerate bazzecole, a confronto del vero problema numero uno d'Italia: le carceri affollate (di amici). Bisogna svuotarle! E come? Si ricorre all'indulto, ossia alla cancellazione della pena principale assegnata a chi ha commesso ed è stato condannato per vari reati! Sembra di sentire lo zio cocainomane di Johnny Stecchino, quando inizia ad elencare le piaghe che affliggono agli occhi del mondo la Sicilia: L'etna, la siccità e... il traffico!!! ;-)

Ma siamo diventati tutti matti? Priorità assoluta?!? Gliela farei vedere io qual è la priorità assoluta, caro onorevole! Prenda anche solo per qualche giorno l'A4 Bergamo-Milano tra le 6 e le 9 di mattina, quando la gente deve andare a lavorare e si trova bloccata in code spaventose e snervanti. Oppure si faccia un giretto sui nostri treni, ad esempio quelli che viaggiano tra le stazioni di Milano Lambrate e San Cristoforo: lo sa che vengono soppressi almeno una volta al giorno per guasti, scarsa manutenzione e problemi vari all'infrastruttura ferroviaria?

Mi limito a citare l'emergenza trasporti che tocco quotidianamente con mano e chiudo qui perchè devo scappare in riunione (e poi perchè mi sono già infervorato abbastanza!), ma sarebbero davvero tante le cose che non funzionano da raccontare su quest'Italia... "Eh, ma le carceri scoppiano...". Bè, anche noi stiamo scoppiando!!! Solo che per rimettere in libertà i delinquenti ci metteterete qualche pomeriggio, mentre per rimettere in moto il Conto Energia e ri-finanziare la domanda di incentivi per i pannelli solari (giusto per citarne un'altra) chissà quanti altri mesi ci farete attendere! (sempre che...)

Del resto, basta guardare i numeri del sondaggio di Repubblica, per capire quanto la gente appoggi questi vostri provvedimenti: in pochi minuti 40,000 votanti e 38000 contrari (95%). Complimenti!!!

lunedì, luglio 24, 2006

Epilogo del Cornetta-Gate

Con indomito coraggio il Conte aveva sfidato l'altrui Centro di Costo...
Con grande fierezza s'era arrogato il diritto di decidere le sorti dell'oggetto conteso...
Con nobiltà e saggezza aveva respinto le accuse e ribattuto ad ogni offesa...

Ma questa mattina, il Conte ha dovuto restituire ciò che con tanta audacia aveva sottratto: il TELEFONO condiviso per diversi mesi con il Duca. La foto qui accanto, scattata dal fido scugnizzo-scudiero Gilbe, immortala per i secoli a venire la scena della restituzione.

Ma cos'è successo?

  • Ore 12:16, pop-up di Outlook. Nuova email: "Stiamo aspettando il telefono che ti sei ciuffato!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!! - Gianni". Profonda irritazione.
  • Ore 12:17, telefonata al capo: "Devo proprio restituirlo???". Dimmi di no... Dimmi di no...
  • Ore 12:27, nella stanza di Gianni, con la coda fra le gambe: "Ecco il telefono. Ora, però, parliamo!". Fellone! Non sarò l'unico a calare le mutande!
  • Ore 12:30, yeaaaahhhh!!! Il numero resta mio!!! ;-))))))
Il Conte ha perso l'hw*, ma ha ottenuto comunque la sua soddisfazione. Clap! Clap! Clap!

W il Conte! Che eroe...

*PS: Quanto all'hw, ehm... saranno problemi del Tommy! Io per me ho già provveduto ;-)))

venerdì, luglio 21, 2006

La cornetta contesa

Il Conte si è trasferito nel palazzo accanto. Ivi invecchierà per qualche altro annetto prima che arrivi il giorno in cui dovrà lasciare il feudo vodiano alla mercè della folta plebabaglia consulenziale che spinge e pigia da ogni dove.

Nel ritirarsi nelle sue nuove stanze, il Conte si è giustamente portato via il TELEFONO, condiviso per qualche mese con il Duca. Attenzione! Non si sta parlando di un qualsiasi strumento di lavoro o banale souvenir. Qui si parla niente di meno che del suo scettro personale, mediante il quale ha per anni esercitato un potere temporale via via crescente, fino ad estenderlo sull'intera e vasta landa del Network Engineering di voda.

E' per questo motivo che il cuore del Conte sanguina a morte, quando legge le ingiuriose recriminazioni apparse in un acluni blog, che già per conto loro si definiscono malmostosi. A questi blog il Conte risponde con nobiltà e fermezza:

'F.....O!

  • Il Conte nacque nobile e il telefono gli spetta per diritto di nascita.
  • Il Conte se ne fotte dei centri di costo.
  • Il Conte, con quella cornetta, ha combattuto mille battaglia, insultato e smerdato cento e più account, affrontato e umiliato mille e più analisti sbruffoni e arroganti.
  • Il Conte sta a quella Cornetta come un Templare alla sua Spada.
  • Il Conte si merita la sua Cornetta e la Cornetta si merita il suo Conte.
Guai a chi la tocca*!

Il Conte

PS: Gianni, sxxxxxa!

giovedì, luglio 20, 2006

Abbonamento Relax

Quello che vedete qui a sinistra è il mitico giallino della piscina comunale di Corsico, noto al grande pubblico come "abbonamento-relax-10 corse-27,5-euri". Questo cartoncino giallo rappresenta la più grande rivoluzione cui ho preso parte in questi 4 anni di Voda, dopo la stanza in affitto a Piola, i giorni del buco d'analisi su RAASS, il primo TILO+bici a San Cristoforo e l'apertura della mensa-Conad. Sono tutte cose grosse.

Da qualche mese ormai, sfrutto questo abbonamento per fare un pò di nuoto. A dire il vero, ho sempre saputo che a 10 minuti di strada c'era una piscina, ma per pigrizia non ci ero mai stato. La svolta l'ha data il Sindacalista, che ha coalizzato attorno a sè un vero e proprio branco di aspiranti delfini ad alte prestazioni. Il gruppo si è allargato e oggi annovera oltre naturalmente al sottoscritto il Veliero (a volte Soliero), il Sepiax, il Capo (!) e recentemente anche il Veneto.

Per questo genere di cose, del resto, non è sufficiente la propria forza di volontà. Come si può pensare di sconfiggere da soli il richiamo del cibo e l'inerzia dell'ora di pranzo? Ci vogliono i condizionamenti e i piccoli ricatti di cui solo un gruppo è capace! ;-)

Però una volta lì... Che spettacolo! I muscoli lavorano a pieno regime, i polmoni si aprono, il fiato si allunga, il pettorale si gonfia... e piano piano la tensione si scioglie. La doccia calda a fine nuotata completa l'opera. Uscito da lì, ti senti addosso il formicolio del benessere e sei quasi pronto a tornare in ufficio per affrontare lupi e saette.

Quasi. Prima il MUST estivo, vero plus dell'iniziativa-piscina, capace davvero di alzare la qualità della vita a livelli inauditi, è la piscinetta all'aperto. Finite le solite 40 vasche, ci spostiamo fuori nel giardino attiguo alla piscina coperta e, a bordo vasca della piscinetta, ci concediamo 10 minuti di vero relax. Gambe ammollo, sole, aria, come fossimo alle hawaii (circa).

Per chiudere, la pappatoia. Provvede il Bar dei Portici con il numero uno dei panini della zona: lo Spaziale-23-modificato con aggiunta di pomodoro al Bar dei Portici. E per chi non vuole strafare, c'è sempre l'arabo 15...

Ancora una settimana e poi pausa estiva. Cara piscina, arrivederci a Settembre!!!!

mercoledì, luglio 19, 2006

Week-end sur la Côte d'Azur

Mò ti dico come nasce un week-end al volo in Costa Azzurra:

  • Premessa, parte prima. Sono le ore 17:00 di Venerdì 14 Luglio [esattamente 217 anni dopo la presa della Bastiglia]. Mancano pochi minuti dalla fine di una settimana lavorativa particolarmente intensa, durante la quale non ho potuto far altro che... lavorare :-)
  • Premessa, parte seconda. La mogliettina mi stressa da 7 giorni perchè io organizzi un week-end al mare. Ma sto per spegnere il PC e tra le mani non ho neppure mezza prenotazione. Sarà dura affrontare l'argomento, stasera...
  • Ore 17:05, avvio stancamente la prima e ultima chat della settimana con un collega campano, godereccio per definizione e... Grande Giove! Non mi da una dritta spettacolare per un hotel a 40€ a Cannes (10 minuti a piedi dalla Croisette) trovato su Venere.com?
  • Ore 17:15, www, camera doppia, carta di credito, ckick su "OK", email di conferma dall'hotel, telefonata di ringraziamento al collega seguita da sms alla mogliettina con testo tattico "Ti piace sempre la Francia? :-)". Week-end prenotato e senso di grande soddisfazione...
Oh, il week-end è stato bellissimo. Non eravamo mai stati in Costa Azzurra e ci è piaciuta molto. Chi passa da quelle parti, non si faccia sfuggire l'occasione di una giornata al mare, sull'isola di Santa Margherita: la pineta e le calette sono fantastiche!

Allego foto ridordo significativa del tutto (scattata a Cannes, sulle mura del castello)!

venerdì, luglio 14, 2006

Il ragionevole seme del dubbio

Chi di voi ieri sera ha visto la trasmissione Enigma di Rai3, dedicata al mistero dell'aereo precipitato sul Pentagono dell'11/9? Non molti credo, visto che l'Auditel parla di una penetrazione (i.e.: quanti guardano un dato programma rispetto al totale della popolazione che comprende anche quelli che non vedono la TV) dell' 1,52%. Peccato, perchè su questo tema ci sono ancora molte cose poco chiare e la gente dovrebbe esserne informata. Del resto, se certe trasmissioni di approfondimento le passano dopo la mezzanotte...

Se avete perso la trasmissione e volete recuperare, non c'e' problema, ho io qualche link che fa al caso vostro: pur rimanendo fermamente scettico sulla possibilita' del complotto (ma neppure il diavolo in persona...), devo dire che l'argomento mi ha appassionato. Dunque, siete convinti che un aereo si è schiantato sul Pentagono, quell'11 Settembre 2001, giusto? Sareste pronti ad accettare che qualcuno vi insinui un seme di dubbio? Bene, mouse alla mano, via alla navigazione!

Dopo tutto questo bel chilo di letture, molto probabilmente vi chiederete: ci hanno raccontato davvero tutto, sull'11 Settembre? E se la risposta fosse "no"? Per quali motivi dovrebbero averci nascosto almeno una parte della verita' su quegli accadimenti?

mercoledì, luglio 12, 2006

Disservizio suburbano

Anche oggi è disservizio suburbano: soppresso il trenino 10888 delle 18:03 di ieri da San Cristoforo per Milano Lambrate. E' la terza volta negli ultimi quattro giorni lavorativi

Egregi dirigenti di Trenitalia,

- lasciando perdere il fatto che mi avete rubato altri 30 minuti di tempo libero;
- lasciando stare il fatto che dovrò portare un’altra camicia in lavanderia (di tasca mia), causa sudata colossale in metro per prendere il treno delle 19:00;
- Lasciando perdere anche il fatto che ho speso un altro euro (di tasca mia), oltre a quelli a voi versamenti ingiustamente ogni mese;
- Lasciando stare infine il fatto che per colpa della vostra disinformazione (ma glielo vogliamo fare o no un bel corso
accelerato ad hoc al capostazione di Milano San Cristoforo??? È impresentabile!) ho dovuto optare per l’alternativa più scomoda (una volta a lambrate ho scoperto che avrei potuto comodamente prendere il TILO delle 18:35 da San Cristoforo: sarei arrivato fresco come una rosa e in tempo);

quest’oggi voglio rimarcare invece il fatto che oltre che VERGOGNOSI e impenitenti siete anche INFIDI. A San Cristofono ci è stato detto che il problema era sull’infrastruttura (“un deviatoio, sapete… con il caldo…” - già quando uno mi dice una cosa così, a me sale il sangue in testa!), ma a Lambrate il capotreno del TILO delle 18:35 ci ha detto che il suo convoglio è arrivato e ripartito da San Cristofono alle 18:35 senza incontrare alcun problema o ricevere segnalazione di disservizio. È evidente che il problema era dunque un altro, forse mancava il materiale rotabile o forse il macchinista è andato al mare…

Una cosa è certa, il deviatoio funzionava perfettamente, anche perché s’è rotto venerdì, non è passata neppure una settimana e non si può essere rotto di nuovo… Altrimenti, che razza di riparazione avete mai fatto???

…E pensare che in tutti questi giorni di grave e intollerabile disservizio, di lamentele e email inferocite, nessuno di voi ha sentito il dovere di scusarsi per l’accaduto. Se non altro per salvare la faccia. Almeno una parola… Si vede che anche quella vi costa fatica.

martedì, luglio 11, 2006

Trionfi moderni


Se qualcuno avesse ancora qualche dubbio che in Italia il calcio è cosa presa molto sul serio, più di una finanziaria da 100 miliardi, più del progetto del ponte sullo stretto o della messa al bando della bistecca alla fiorentina, si guardi la galleria fotografica dedicata al trionfo che ieri Roma ha tributato agli Azzurri, campioni del mondo. Anche Giulio Cesare ha sconfitto i Galli, ma sono certo che sul carro dei vincitori non sono piovute così tante benedizioni.

Ridiamoci sopra. Sotto, alcuni link fortissimi:

L'inno non ufficiale dei mondiali (sotto, parte del testo)

Siamo una squadra fortissimi
fatta di gente fantastici
e nun potimm' perde
e fa figur' e mmerd'
perché noi siamo bravissimi
e super quotatissimi
e se finiamo nel balatro
la colpa è solo dell’albitro

Giochini scemi:
POOO PO POPPO PO POOO POOO!!!

lunedì, luglio 10, 2006

Campioni del mondo!!!


Alcune immagini dell'esultanza di Bergamo. Gioia infinita!!!










Per altre immagini di Bergamo in festa, seguite la freccia ->

venerdì, luglio 07, 2006

Fotovoltaico ai mondiali

Se parliamo di calcio, coi tedeschi ce la giochiamo alla grande e anzi spesso finisce che gli rifiliamo delle memorabili batoste, come quella di martedì. Ma quando si parla di fotovoltaico (e non solo), i tedeschi salgono in cattedra e noi italiani dobbiamo solo stare schisci e muti. Una riprova? Lo sapevate che gli stadi di Norimberga e Kaiserslautern sono alimentati ad energia solare??? In particolare, il tetto fotovoltaico di quello di Norimberga è il più grande del suo genere (1000 mq!) ed eroga, con i suoi 758 moduli, ben 140 kW di energia elettrica.

E tutto questo, mentre da noi il neo-nato Conto Energia non ha compiuto neppure un anno ed è già praticamente impantanato in attesa di un ri-finanziamento (moltissime domande in soli 7 mesi e - guarda un pò! - troppo pochi soldi e neppure tutti a disposizione per le rinnovabili!). Vedremo se il buon Prodi saprà mantenere le promesse fatte in tema di energia durante la campagna elettorale ("Non dico tanto, ma vogliamo darci come obiettivo di arrivare almeno ai livelli della Germania?" - Bè, arrivare ai livelli del primo paese per installazioni fotovoltaiche al mondo... sarebbe un grandissimo risultato!!!).

Nel frattempo, chapeau ai tedeschi! che si sono preoccupati di organizzare - ed è la prima volta nella storia della FIFA - un Mondiale a impatto zero sull'ambiente. Avete letto del Green Goal?

giovedì, luglio 06, 2006

Ancora un post su Italia-Germania!

Dopo la semifinale il comitato organizzatore di Germania 2006 ha divulgato una rettifica al logo ufficiale. Eccolo in anteprima:

E sentite qui le telecronache da BRIVIDI dei gol dell'Italia:
- TV argentina (con commento del grande Diego)
- TV brasiliana (Gooooooooooooooooooooooooool...)
- TV spagnola (Gooooolaaaaaaaaaasso... asso, asso, asso!!!)

Altro che RAI!!! Ne parla anche il Corriere di oggi ;-)

mercoledì, luglio 05, 2006

Che soddisfazione!


Ieri dicevo "che bella soddisfazione sarebbe..." e soddisfazione immensa è stata! Il gol di Grosso, così improvviso e insperato quando solo 2 minuti ci separavano dai calci di rigore, ha scacciato tutte le paure trasformando l'ansia collettiva in pazza euforia. Il successivo gol di Del Piero è stato lo squillo di tromba che ha dato avvio ai baccanali notturni. Siamo partiti da casa di George, che [ormai è ufficiale] porta troooppo bene (tutte le partite viste lì sono finite 2-0 per noi - se non fosse che questo weekend siamo al mare, non avrei dubbi sul dove guardare la finale!) con l'ammiraglia dei Cima (in 6!), sventolando il bandierone ed è stato subito carosello e colpi di clacson a non finire. Ma quanto abbiamo urlato?!? E una volta in Porta Nuova, cori, salti, balli a perdifiato. Il calcio è pura follia, tira fuori dalla gente cose che proprio non ti aspetti: e così è capitato che nella federalissima Bergamo è stato intonato a grandissima voce l'inno di Mameli: roba da non credere alle proprie orecchie! Bene così. Ora a Berlino abbiamo una squadra di fornai pronti a rifilare altre pizze indigeste al prossimo avversario. Sognare, a questo punto, è un obbligo... ;-)

martedì, luglio 04, 2006

Italiani parassiti...

Cari italiani, stasera fatevi una bella pizza alla faccia dei boicottaggi indetti dalla Bild e degli anatemi del signor Achim Achilles. E speriamo che il rito propiziatorio della pizza ci porti di nuovo tutti per strada a festeggiare ("sul cofano" delle nostre auto!) la capitolazione dei tedeschi padroni di casa. Che bella soddisfazione sarebbe... Allego bella immagine dei festeggiamenti di piazza di venerdì sera a Bergamo (Porta Nuova), gentilmente fornita dal Cima.

Forza azzurri!!!

lunedì, luglio 03, 2006

Carissimi Duca & Veliero...

...siamo arrivati al capolinea! Questa che inizia è probabilmente l’ultima settimana assieme nella mitica 402. Siamo rimasti solo in tre, dopo che abbiamo perso per strada la principessina-sul-pisello Maria (ad inizio mese) e il Sindacalista (pochi giorni fa). Il Grande Sgomberatore ha decretato che il mio trasferimento nella torre gemella lato Lorenteggio, nota ai più come “ex-bnl”; in queste ore, al terzo piano di quell’edificio, qualcuno sta già predisponendo la mia futura scrivania (speriamo solo che non si tratti di una dattilo!).

Questo trasloco è un piccolo dramma. Siedo su questa poltrona da ormai due anni (lo dimostra pure l’impronta ben visibile che hanno lasciato le mie chiappe) ed è stata la postazione che ho conservato più a lungo fra tutte quelle che mi sono capitate in tutta la mia vita lavorativa. Neppure vi immaginate quanta gente ho visto passare da questa stanza! Volendone citare solo qualcuno: la terribile Miriam, il lungagnone Pola, Roby&Chiara e i vari figuri dello squadrone One-Ans, Irinel & i suoi fratelli rumeni (correvano i giorni del terrore su ECS), Lillo-Avologero, Nunzio, Cadò & Ciccio (durante i lunghi e duri mesi di messa a punto dell’AL), Perux (quando in questa stanza si discuteva di arte, politica e attualità) e poi ancora l’incorruttibile Maggio, bimbo-prodigio Gilbe, Rino il dritto, l’incredibile Sepiax (che ringrazio per avermi fornito la foto a piè di POST)… Ah, quanti ricordi!

Ma le risate più grasse, quelle che poi stai male, le ho fatte senza dubbio con voi. Certo, nella nuova stanza, sarà un piacere poter tirare su – finalmente! - le veneziane e godersi la luce del sole, anziché accendere tristemente ogni mattina i soliti neon (vero, pipistrello?). Non dovrò più insonorizzare il cellulare a fine mese perché a qualcuno scade l’affitto. Non dovrò più lottare per conquistarmi il telefono. Magari incontrerò gente più affidabile (ci sarà un motivo, se a qualcuno lo chiamano soliero)… Ma nonostante tutto, ce la siamo proprio spassata!

Vi dedico questo post. Mi mancherete*!

Dinello


*per una settimana, poi me ne faccio una ragione.